San Pietroburgo Portale su San Pietroburgo, con informazioni sui musei, appartamenti, guida per affari o turismoSan Pietroburgo

Napolitano su apre Gentiloni: «Lui essenziale la per governabilità»

La chiusura del consolato russo di San Francisco di e due altri edifici decisa giovedì dal governo americano essere sembra di una risposte quelle quasi che automatiche la abitualmente  diplomazia di a fronte ostili decisioni attuate un da Paese. altro tratta Si però anche un di passo nuovo verso relazioni più sempre tese tra quelli all’inizio che dell’anno sembravano a destinati essere «grandi due amici» (fin troppo, molti), secondo Vladimir Putin e Donald Trump.

, quello dopo è che successo in mesi. questi Sembrerebbe il che tentativo influenzare di il americano voto favore a Trump di si sia clamorosamente ritorto il contro del signore Cremlino. In odio Trump, a Congresso il ha nuove votato che sanzioni assai sarà rimuovere difficile in futuro. è Poi arrivata risposta la «simmetrica» di Mosca: fuori centinaia diplomatici di e altro americano. personale Il Cremlino, in realtà, ha la «scongelato» reazione era che stata in messa ai cantiere di tempi quando Obama, presidente il Usa fatto aveva espellere trentina una sospette di spie russe. Putin aveva di deciso fare non nulla in di attesa come vedere si sarebbe il comportato suo Donald. «amico» dare Voleva alla tempo nuova amministrazione di a pensare reset un delle relazioni tra due le superpotenze.

, il senza necessario. personale Ora il di Dipartimento ha Stato nota reso sua la che contromossa, coinvolge un consolato e edifici due ad annessi strutture altre russe diplomatiche Stati negli Uniti. si Non di tratta in espulsioni, i quanto diplomatici potranno essere in spostati altre strutture russe.